Linguaggio musicale e approccio riparativo

Anna Maria Bordin

Conservatorio “Niccolò Paganini” di Genova

 

Grazia Mannozzi

Università Insubria

 

Linguaggio musicale e approccio riparativo

“L’uomo che non ha musica in se stesso,

Non si muove con la Concordia dei suoni dolci,

È avezzo a teschi, stratagemmi e bottini;

I movimenti del suo spirito sono tediosi come la notte

E i suoi affetti cupi come Erebus:

Che nessun confidi in quest’uomo! ”

 

In:

Immaginazione riparativa: percorsi artistici.

Idee ed esperienze tra arte e giustizia riparativa.

 

A cura di Emanuela Biffi & Brunilda Pali

Editore: Forum europeo per la Giustizia Riparativa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *